Turismo e il non ministro Franceschini

2 votes
image_pdfimage_print

Il non ministro del turismo Franceschini convoca le associazioni per venerdì. E’ bene ricordare al non ministro del turismo che si tratta di una delle più grandi emergenze del turismo da almeno 20 anni.
di Giuseppe Aloe  

Turismo e il non ministro Franceschini
Immagine di Settimo Benedussi

 

Turismo e il non ministro Franceschini. Insomma ci sono volute nell’ordine, le richieste di Cna Turismo, Federcongressi&eventi, Fiavet, Federalberghi, Astoi, Aidit, Fto, Assoviaggi, per svegliare Dario Franceschini dal suo torpore di ministro della cultura e del non-turismo. Detto questo, annunciamo che il Mibact ha convocato per venerdì 28 febbraio un tavolo, con Dario Franceschini e la sottosegretaria Lorenza Bonaccorsi, e le principali associazioni di categoria del turismo.

L’obiettivo del tavolo è di valutare i danni e affrontare le criticità che il settore sta vivendo a causa del coronavirus. Ricordo al non-ministro del turismo che si tratta di una delle più grandi emergenze del turismo da almeno 20 anni. Sarebbe stato necessario se non obbligatorio che il non-ministro avesse di sua spontanea volontà convocato immediatamente le parti per parlare e tracciare una linea comune di condotta. Ma lui essendo non-ministro come poteva farlo?
(http://www.travelquotidiano.com )

 

  di Giuseppe Aloe
   (28/02/2020)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini