A Boscaini Il Meininger Award

3 votes
image_pdfimage_print

A Dűsseldorf, Sandro Boscaini, Presidente di Masi Agricola, Premiato con Il Meininger Award “Premio Alla Carriera”. Riconoscimento ai successi di Masi e al fondamentale contributo nell’elevare il Veneto ai massimi livelli tra le regioni vitivinicole del mondo.
Redazione

 

sandro-boscaini
a destra Sandro Boscaini

A Düsseldorf,  alla vigilia delle più importanti fiere del settore vitivinicolo come Prowein (15-17 marzo) e di Vinitaly ( 22 – 25),  Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola, produttore leader di Amarone, sabato scorso è stato insignito del premio alla carriera “Meininger Honorary Lifetime Achievment Award” (Premio alla Carriera).
Sandro Boscaini ha ricevuto il più importante premio vitivinicolo tedesco dalle mani di Christoph e Andrea Meininger, proprietari della casa editrice Meininger Verlag.  Hermann Pilz, direttore di Weinwirtschaft, nella laudatio di proclamazione ha sottolineato  “l’impegno di una vita profuso a servizio della qualità, della rappresentatività regionale dei propri vini, della visione di comunicarli e di distribuirli nel mondo; creando così con l’Amarone la punta avanzata dell’attuale successo globale del vino principe del Veneto. ”
La cerimonia di premiazione si è svolta all’Hotel InterContinetal alla presenza di 600 invitati, personalità di spicco del mondo internazionale dell’enologia, tra gli altri premiati di prestigio: la famiglia Rottschield di Chateau Mouton (Wine Family of the year), Accolade Wines – Australia – (International Wine Business of the year), il tedesco Wilhelm Weil (Wine Entrepeneur of the year) e il brand italiano Ramazzotti (Spirits of the year) che quest’anno festeggia duecento anni di attività essendo nato a Milano nel 1815.

L’imprenditore veronese, noto internazionalmente come “Mister Amarone”, rappresenta la sesta generazione di una famiglia di vignerons della Valpolicella. A lui è riconosciuto, con il suo appassionato impegno di oltre 50 anni, di aver dato un contributo fondamentale per rendere l’Amarone simbolo del Made in Italy nel mondo. Autorevole ambasciatore del suo territorio e della sua cultura, fondatore del Premio Masi, ha portato la Valpolicella sulla scena enoica internazionale facendone conoscere la vocazione e la tradizione vitivinicola.

Nel ricevere il Premio Sandro Boscaini, ha dichiarato: “E’ un onore per me far parte dell’albo d’oro di questo prestigioso premio che riconosce il talento enologico di alte personalità a livello internazionale” commenta Sandro Boscaini. “Come in precedenza con il Barolo di Angelo Gaja (2012) e il Chianti del Marchese Piero Antinori (2014) è oggi l’Amarone che con me sale sul podio. Per tanto non è solo un riconoscimento personale ma anche al vino principe della Valpolicella e di Verona, simbolo della nostra storia e del nostro territorio. E’ significativo che il riconoscimento venga da un mercato di riferimento come la Germania, primo per l’export del vino italiano e che anche rappresenta per Masi una quota importante di fatturato; è infatti al quinto posto per export tra i 97 paesi dove l’Amarone Masi è distribuito”.

Il Meininger Award, giunto alla sua undicesima edizione, rappresenta un importante riconoscimento per le aziende e le personalità che si sono contraddistinte a livello internazionale per i successi professionali nel campo del vino e degli spiriti. Il premio viene conferito dalla Casa Editrice Meininger Verlag, punto di riferimento per il settore dell’editoria tedesco che vede al suo attivo testate tedesche e internazionali specializzate nei prodotti del lusso, nel business del vino e delle bevande, nella viticoltura, gastronomia e interior design.

 

 

 

    Redazione
 (19/03/2015)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini