Pfannenstiel. Una grande Schiava

12 votes
image_pdfimage_print

Pfannenstiel , una piccola cantina che ci regala grandi emozioni. Siamo nella famosa Santa Maddalena, dove regna il grande vino altoatesino, la Schiava. Pfeifer né un grande interprete.
di Michele Luongo

 

Bolzano-Pfannenstiel-7-by-luongo-07052015
vini Pfannenstiel

Bolzano – Una cantina in città di per sé è già una notizia poi, se ti rechi alla Pfannenstiel, subito dopo la piana di Bolzano, ti trovi avvolto nell’abbraccio dei vigneti, quasi una magia, all’improvviso il ritmo della città scompare, ed è il profumo della terra, dei vigneti che, all’unisono con la semplicità e la gentilezza di  Hannes  e Margareth Pfeifer, ci trasmette il sapore di uve, di antichi saperi. Una bella figura in bronzo, “ La finestra sul vigneto” opera dell’artista Filip Moroder Doss, che Margareth, regalò al marito Hannes Pfeifer per il suo 50° compleanno, suggella proprio  lo spirito di questo angolo di terra, un amore che viene dal cuore, come i vigneti dalla terra.

Al Maso della famiglia Pfeiffer ogni vigneto è curato con il respiro della tradizione, l’artigianalità che da valore alla natura, quattro ettari, vigneti quasi che entrano in cantina, quasi a voler raccontare, sottolineare, il fluire di una storia ultra secolare dei vini Pfannenstiel, che incomincia dalla terra, angolo di particolare condizione climatica, temperatura calda, ma sempre con leggera brezza dell’ “Ora del Garda, poi,  gli sbalzi notturni, si è ai piedi delle Dolomiti, che danno unicità a vini autoctoni come la Schiava, Lagrein, Pinot nero. 

Una piccola cantina che ci regala grandi emozioni, qui siamo nella famosa Santa Maddalena, dove regna il grande vino altoatesino, la Schiava Santa Maddalena, di cui Pfeifer né un grande interpreta. Vino, fresco, fruttato, piacevole che invita alla convivialità. L’abbiamo molto apprezzato, è un vino che rispecchia il territorio. Un vino importante, non è un caso se per la prima volta nella storia, è il primo vino a base di Schiava che nel 2009 ottiene i Tre Bicchieri del Gambero Rosso.  Un evento straordinario che Margareth e Hannes Pfeifer, festeggiarono, semplicemente, nel proprio maso con tutto il borgo, l’area della Santa Maddalena, proprio nello spirito della famiglia Pfeifer. 

E poi il Lagrein vom Boden, corposo e rotondo. Il Lagrein Riserva, di grappoli selezionati, vigoroso,  intenso ma con morbida acidità. Il Pinot nero, complesso, equilibrato. Vini che danno valore a una piccola azienda che ci tramanda tradizione contadina, che riflette nei sorsi d’ogni calice.

 

PFANNENSTIEL
Via Pfannenstiel, 9 – 39100 Bolzano – Tel. e Fax: +39 0471 970884 – www.pfannenstielhof.it

 

di Michele Luongo   ©Riproduzione riservata
                  (21/05/2015)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini