Serata magica “Tramin & Friuli”

18 voti
image_pdfimage_print

“Tramin & Friuli” al Castello Rechtenthal, per una serata magica. I vini hanno incontrato un ampio respiro nelle specialità culinarie. Un contatto diretto tra gli ospiti e i produttori. Un plauso all’organizzazione: Associazione Gewürztraminer.
di Michele Luongo

Serata magica “Tramin & Friuli”Termeno (BZ) – Al Castello Rechtenthal di Termeno sulla Strada del Vino, con le mura merlate e immerse nei vigneti sabato scorso si è tenuto l’incontro enogastronomico “Tramin & Friuli. Vini pregiati con specialità regionali”, un’esperienza sensoriale tra vini, food e il piacere del stare insieme.
“Tramin & Friuli” due territori con proprie caratteristiche, ma certamente vicini per quella ricchezza culturale della terra di confine, per l’autenticità della viticoltura e la bontà dei propri prodotti. Come i formaggi di Alta Quota a pasta molle o dura di eccellente qualità, dell’azienda Capriz di Vandoies in Valpusteria (BZ), e dei formaggi a latte crudo dal sapore unico che esprimano tutta la passione dell’azienda agricola Zoff di Comòns (UD), e cosa dire dello straordinario prosciutto artigianale D’Osvaldo di Cormòns (UD) , con un delicato profumo diaffumicatura. Prodotti che hanno ininterrottamente accompagnato tutta la serata, come sottofondo piacevoli note musicali, le luci si accendevano e rendevano magica la dimora del Castello Rechtenthal.
Ho degustato degli ottimi vini, come i bianchi: “Ribolla Gialla – l’Adelchi” , “Malvasia- Petris” e Chardonnay – Ronco Bernizza”, Collio, della Venica&Venica di Dolegna del Collio (GO), vini autoctoni con splendidi profumi , decisi, intensi, di propria personalità.
L’ “At Friulano, 2012”, vino bianco, fruttato di buona mineralità e l’ottimo “Ronc di Miez Friulano, 2011” , vino bianco, secco, corposo, persistente dell’azienda Aquila della Torre , Povoletto (UD). Una piacevole sorpresa per un’insolita “Malvasia, Isonzo, 2012”, fresca, fragrante, gradevole,dell’Azienda Borgo San Daniele di Cormòns (Go).La piacevole conferma “Pinot Nero Ludwig , Doc 2011”, rosso rubino, intenso, persistente, della Elena Walch – Termeno (BZ). Ma il fascino della degustazione si amplifica con il “ Pinot Grigio Opes 2012” , sottile, elegante, piacevole, con il “Gewürztraminer, Aureus 2012”, dorato, avvolgente, della linea Crescendo, e con il “Passito Gewürztraminer Spätlese Sonus 2011” si vive un’emozione, un respiro, semplicemente mirabile, dell’Azienda Ritterhof di Caldaro (BZ). E la degustazione non poteva che concludersi con l’eccellente Grappa Gewürztraminer Riserva, una carezza di sete, della Distilleria Roner di Termeno (BZ).
Una serata magica. I vini hanno incontrato un ampio respiro nelle specialità culinarie dello chef Armin Pernstich della Taberna Romani di Termeno, che ha saputo creare un delizioso e ricco menù, ininterrottamente servito, rispettando i prodotti dei due territori. Personalmente ho gradito l’”Orzotto con germogli di abete”, di assoluta delicatezza; il “Cannellone gratinato di grano regionale con cervo della Val Senales”, ottimo equilibrio di sapori; Le “Polpette di vitello della Val di Vizze su polenta di Termeno”, ricco, sostanzioso, squisito; Le “Penne della pasta alpina con fonduta di formaggio di fossa di Cormons”, buona cottura ed equilibrio di sapore.
Dolci ottimi e di buona presentazione “ Panna cotta di caffè d’Anterivo mela caramellata” e “Torta al cioccolato, composta di ciliegie”.
A Termeno nel Castello Rechtenthal, si è vissuta una piacevole serata all’insegna della convivialità, cui va dato merito all’organizzazione: Associazione Gewürztraminer. Un contatto diretto tra gli ospiti e i produttori che con passione, professionalità ci raccontavano delle loro eccellenze. Abbiamo incontrato molti ospiti, giunti anche da fuori regione: dall’Emilia Romagna, dalla Lombardia, che ci raccontavano del piacere di vivere la qualità dell’Alto Adige.

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (31/05/2014)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini