Gatillon, excellent cuisine al Le 1920 di Megève

11 voti
image_pdfimage_print

Chef Julien Gatillon, due stelle Michelin, excellent cuisine al ristorante Le 1920, Four Seasons di Megève. Ricerca, studio, creatività, professionalità, e l’assoluta qualità
di Michele Luogo

 

Gatillon, excellent cuisine al Le 1920 di Megève
Megevè, Executive Chef Julien Gatillon

Nell’Alta Savoia in Francia, di fronte al Monte Bianco, una delle mete preferite dal turismo di lusso, Megève, qui, nello charme dell’hotel Four Seasons, il ristorante Le 1920 con l’eccellente cucina dello Chef Julien Gatillon, due stelle Michelin.

Una splendida location, uno chalet di montagna, l’hotel offre ambienti unici, e la sala del ristorante Le 1920, con le sue ampie vetrate spicca per luminosità così i lampadari di vetro soffiato, come nuvole bianche dell’artista Jeremy Maxwell, ne sottolineano la luce, la leggerezza, in naturale linea con un design essenziale, raffinato, moderno, firmato da Pierre Yves Rochon.

Prima di accedere in sala lo sguardo è rivolto alla grande cucina a vista, ordinata, pulita, e la brigata lavora in assoluta armonia. Siamo accolti ed accompagnati con gentilezza e professionalità al nostro tavolo.

Calice di benvenuto con l’eccellente bollicina, naturalmente, Champagne Barons de Rotheschild. L’amuse bouche: “Pesce fresco di lago, chips di formaggio serviti su bastoncini, crema di formaggio di montagna, a forma di oliva”, e, “Tomato cocktail with creamy burratina”, uno spettacolo per la vista, su piatti neri, due praline di pomodoro (solo polpa) ripiene di formaggio di cui una tagliata a metà, gel di pomodoro su pesto, rucola, e crema pomodoro su pesto, focaccina con burrata e pomodoro essiccati, Una meraviglia! Una esaltazione dei sapori, unica, che sollecita ogni papilla gustativa.

Nel calice il Sauvignon Blanc 2016, Rimapere, Nuova Zelanda, sentori di profumi freschi, erba, minerale, equilibrato.  Una espressione alta dell’essenzialità ci dà la cifra dello chef con la portata “Crispy and marinated langoustines”, la perfetta cottura della Langoustines, appena scottata con l’ananas grigliata, pomodoro e basilico, è un trionfo di sapore, di gusto e di freschezza, un assoluta armonia di piacere gastronomico.

Quella dell’Executive Chef Julien Gatillon è una chiara cucina, dove la ricerca, lo studio, la creatività, la professionalità ha una meticolosa applicazione, nulla è lasciato al caso. Prodotti di assoluta qualità, freschi e di stagione che trovano una eccellente armonia ed equilibrio.

Piacevole musica in sottofondo, il personale in abito e in tailleur elegante, si muove con padronanza e professionalità, ha sorriso, gentilezza e attenzione per ogni ospite, a ogni portata cambiano le posate indossando i guanti.

Proseguiamo con uno straordinario “Roasted John Dory fillet”. Il filetto di pesce San Pietro, esaltato al massimo livello in una mirabile espressione di sapori, marinatura di verdure, spuma di champagne, cozze carnose, pesto di broccoli e pralina dorata con ripieno di cozze, e il tocco del finocchietto selvatico, una portata perfetta, ad ogni boccone una sospensione di piacere di una indimenticabile emozione culinaria.

Un opera astratta, kandinskiana, cosi si presenta la portata del “Saction of turbot cooked with salted butter”. Il Rombo saltato al burro, dalla semplicità la genialità, pennellate di sapori come la riduzione di aceto, foglie di verdure, formaggio sciolto e il tocco di pepe verde, sapori intensi, decisi, ma al palato trovano piacevole armonia.

Il pre dessert, è di per sé un affascinante spettacolo, presentato a tavola in assoluta eleganza, su piatto di vetro soffiato, a forma di falda di cappello, qui come su un prato, margherite di meringa, ciliegie con picciolo di cioccolato, e ciliegie ripiene di cioccolato, e il tocco di fragrante della fava di tonka. Una meraviglia che anticipa l’eccellente dessert: “Rothschild Tradition soufflé”. Un soufflé di pesca, una superlativa cremosità, una leggerezza, una nuvola di delicata prelibatezza; accompagnato da un sorbetto alla pesca e da pesche flambé con Grand Marnier, un viaggio nella pura golosità.

Al ristorante Le 1920 del Four Seasons di Megève, lo chef Julien Gatillon con l’excellent cuisine magnifica l’arte culinaria, facendo vivere agli ospiti vere ed indimenticabili esperienze gastronomiche.

Four Seasons Megève
373 Chemin Des Follieres . Megève, France 7412 Tel. +33 (0) 4 50 211 211 – https://www.fourseasons.com/megeve/

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (19/01/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini