Hotel Beau-Rivage, eleganza e raffinatezza

Hotel Beau-Rivage, testimone della storia con eleganza e raffinatezza sullo specchio del Lago di Lemano, il piacere dell’unicità per vivere il fascino di Genève.
di Michele Luongo 

Hotel Beau-Rivage, eleganza e raffinatezzaHotel Beau-Rivage, eleganza e raffinatezza nella cosmopolita città Svizzera, Ginevra. Qui, con la splendida vista sul Lago di Lemàno, dirimpetto al famoso “Jet d’eau”, la fontana più alta del mondo, in un edificio d’epoca, una conduzione familiare di generazione in generazione per 155 anni di storia della famiglia Maier, una rarità per un Hotel di lusso a cinque stelle, il Beau-Rivage, membro della famiglia Swiss Deluxe Hotels, nonché del Leading Hotels of the World.

Un pensiero lungimirante quello di Albertine e Jean-Jacques Mayer per un Hotel che è divenuto protagonista, sin dalla sua nascita il 1865, testimone della storia, è proprio all’hotel Beau-Rivage, nel 1898 che vi soggiorno l’imperatrice Elisabetta d’Austria “Sissi”, pugnalata dall’anarchico Luigi Lucheni, dopo che aveva lasciato il Beau-Rivage, riportata in hotel vi lasciò il suo ultimo respiro.  Ed è proprio qui che nel 1918, dalla dissoluzione dell’impero austro-ungarico, viene firmato la nascita dello Stato della Cecoslovacchia. Ed ancora testimone del tempo, qui, la “First Lady del Mondo” come la chiamò il Presidente Truman, Eleanor Roosevelt ha lavorato alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che presentò all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Discrezionalità, eleganza, raffinatezza che fa del Beau-Rivage, un hotel ricercato, sono innumerevoli i personaggi che vi hanno soggiornato, come il re Ludovico II di Baviera, il re Giorgio I di Grecia, il re Alfonso XIII di Spagna, il granduca Pietro di Russia, il principe Filippo di Edimburgo, il principe Ranieri e la Principessa Caroline di Monaco, il Principe Damrong del Siam, l’imperatore Akihito del Giappone. Ed ancora Richard Wagner, Madame Danielle Mitterand, Sua Santità il Dalai Lama, Catherine Deneuve, Alain Delon, solo per citarne alcuni, e sono davvero tanti i personaggi che dal mondo della politica, della finanza, dello spettacolo soggiornano all’hotel Beau-Rivage.

Si è accolti con assoluta gentilezza e professionalità, il check in è pura formalità, nel contempo presa consegna l auto, le valige sono già in camera. La reception è contigua a un bellissimo peristilio-salotto, con a centro una splendida fontana con orchidee, colonne in marmo rosa e pavimento in ceramica d’epoca con divani e comode sedute di velluto porpora.

Il Beau-Rivage è uno di quei hotel che non si smetterebbe mai di descriverlo, è una continua scoperta, dall’immagine su specchio del Lago di Ginevra negli ascensori ai salottini con tanto di lumi, libri e sculture di pregio, dall’ingresso ai corridoi, dalle sale alle camere, suite, è un continuum di ricchezza e di bellezza artistica, di cui non si può fare a meno di ammirare. E’ un valore che sprigiona luce di passione quella della famiglia Mayer, da cui splende l’arte dell’ospitalità.

Professionalità, dedizione e cura per ogni dettaglio per un standard di assoluta qualità e comfort che si riscontra in ognuna delle 72 camere e 23 suite. Moderna tecnologia, tessuti di pregio, accessori da bagno eccellenti, Tv grande schermo, Wi Five, davvero libero, immediato, e tante piccole accortezze.  Naturalmente diversità per le tipologie delle camere, e come non restare estasiati dalla Suite Imperiale, un armonica eleganza, zona giorno notte, 150 m2, con il bagno imperiale dotato di spa, e con la splendida vista sulla città e il Lago di Ginevra.

E della Royal Suite, una delle più prestigiose, su 250m2, offre la luce naturale di un giardino d’inverno con viste mozzafiato su tutti i lati, un omaggio al famoso diplomatico Eleanor Roosevelt.   Suite decorata con opere d’arte, eleganza di stili classici e barocchi con un superbo lampadario in vetro di Murano, spaziosità ed eccellente comfort, semplicemente incantevole.

E la Sissi Terrace Suite, qui, soggiornò l’imperatrice Elisabetta, delicata eleganza, arredata con mobili originali d’epoca, una piccola perla del hotel, decorata con preziosi souvenir. Bagno in marmo con idromassaggio. Ha terrazza privata co arredo e vista sulle rive del lago. Una suite dal fascino unico.

Il Lago di Ginevra con il “Jet d’eau”, un getto d’acqua di 140 metri d’altezza, si fa ammirare, ed è piacevole la passeggiata lungo lago, ai Jardin Anglais, e il fare shopping con le esclusive boutique di lusso. Al rientro magari lasciarsi ai trattamenti, massaggio benessere firmato Bellefontaine.

Il Beau-Rivage Genève, ospita 6 prestigiose sale per ricevimenti, fascino ed eleganza per eventi privati unici, in grado di soddisfare ad alto livello ogni esigenza.

La cucina è affidata allo chef stellato Dominique Gauthier al ristorante Le Chat Bottè, dove è possibile vivere una vera esperienza gastronomica.  Nel pomeriggio o nel dopo cena è piacevole intrattenersi al bar, dove barman professionali preparano drink e cocktail straordinari. Con la bella stagione, è la splendida Terrasse by Dominique Gauthier, con vista lago che sin dal mattino con una magnifica colazione intercontinentale dà il là al nuovo giorno.

Hotel Beau-Rivage, eleganza e raffinatezzaIl Beau-Rivage Genève, è un incantevole hotel sul omonimo lago, un’eccellente ospitalità che invita a ritornare nella città della pace.

 

Beau-Rivage
13 Quai du Mont-Blanc
1201 Geneva – Switzerland
Tel: +41 22 716 66 66  – https://www.beau-rivage.ch/ 

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (11/07/2020)

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini