Asiago DOP, si racconta agli studenti

2 votes
image_pdfimage_print

Bilancio positivo per il progetto di educazione alimentare La Mucca Casolina del Consorzio Tutela Formaggio Asiago: 4.300 studenti e 72 insegnanti coinvolti in 8 province d’Italia. Iniziativa  promossa dal Consorzio per raccontare ai ragazzi  la storia del formaggio Asiago DOP.
Redazione

 

mucca-casolina
Formaggio Asiago DOP. La mucca Casolina

Vicenza –  Si è concluso con successo il progetto di educazione alimentare La Mucca Casolina che ha coinvolto, dal 27 gennaio al 4 giugno, 4.300 studenti e 72 insegnanti delle scuole primarie di ben otto province. Sono stati infatti 72 gli appuntamenti tra Vicenza, Treviso, Padova, Trento, Verona, Rovigo, Mantova e Brescia del percorso promosso dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago con la collaborazione di Fondazione Aida che ha raccontato ai bambini la filiera della lavorazione del formaggio, la sua storia millenaria e i suoi pregi nutrizionali.
“Abbiamo creduto molto in questo progetto – spiega Fiorenzo Rigoni, Presidente del Consorzio di Tutela – che partiva dal desiderio di far conoscere ai più giovani come nasce l’Asiago DOP, formaggio che sia nella versione “fresco” che in quella “stagionato” è presente sulla tavola della maggioranza delle famiglie italiane ma, allo stesso tempo, non è a tutti noto nelle sue carattistiche e nei suoi pregi nutrizionali. I bambini si sono diverti imparando e, oggi, dopo aver raccolto ampi consensi anche di insegnanti e genitori, possiamo ritenerci soddisfatti dell’occasione offerta al mondo della scuola di affrontare in modo semplice e diretto i temi dell’educazione alla salute e del benessere”.
In ogni appuntamento, i ragazzi hanno preso parte al laboratorio teatrale interattivo realizzato da Fondazione Aida e messo in scena dall’attore regista Gioele Peccenini, voce narrante della fiaba “La Mucca Casolina”, appositamente realizzata da Pino Costalunga, scrittore e regista specializzato nel teatro per i ragazzi. Attraverso il libretto didattico e il racconto delle avventure della mucca poetessa e dei suoi amici, abitanti di “Valle Allegra”, come il cane Fido e i piccoli folletti “salvanelli”, i bambini si sono avvicinati alle diverse tappe della produzione dell’Asiago DOP scoprendone i segreti. 
“Una modalità coinvolgente – sottolinea Meri Malaguti, Direttrice di Fondazione Aida – per raccontare una delle lavorazioni alimentari più antiche della storia dell’uomo, alimento basilare per la nutrizione umana. E il mezzo del teatro, a noi tanto caro, è stato l’ideale per avvicinare e interessare i più piccoli che hanno sempre partecipato con attenzione e partecipazione”.
Una partecipazione che si è trasformata in poesia, come quella  realizzata da una dei partecipanti progetto e che testimonia quanto le giovani generazioni siano attente e curiose rispetto

 

    Redazione
 (12/06/2016)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini