Pravis, vini per una cena gourmet

9 voti
image_pdfimage_print

Pravis, Lido Palace, Chef  Sestito per una magnifica serata sul Lago di Garda. Qualità indiscussa sui tavoli del ristorante “Il Re della Busa”, nei calici la firma Pravis, la regia, impeccabile, dell’Hotel Lido Palace.
di Michele Luongo

 

Pravis-Redellabusa-lido-palaceNell’affascinante scenario del Lago di Garda, l’Hotel Lido Palace è una perla di design, qui l’ospite incontra cortesia e professionalità per vivere momenti unici. Una bella serata evento quello dello scorso giovedì al ristorante “Il Re Della Busa” del Lido Palace, a Riva del Garda, dove l’azienda vinicola PRAVIS di Lasino ha incontrato l’arte culinaria dell’Executive Chef Giuseppe Sestito. Per l’occasione lo Chef ha realizzato un apposito menù per l’abbinamento dei vini Pravis.
Al  raffinato ristorante ospiti internazionali e personaggi del luogo sono stati accolti con l’impeccabile cortesia e professionalità del direttore dell’Hotel Lido Palace Gabriele Galieni, e calici di fine bollicina Naran Pravis, e finger food a passaggio creazioni raffinate, come la mousse al cetriolo,uova di trota e burrata. In sala tavoli eleganti con fiori e prima d’iniziare  la giovane Giulia Pedrini, una bella immagine del cambio generazionale, con professionalità e passione ci ha trasmesso il valore della viticoltura dell’azienda familiare.

Una serata gourmet cui lo chef ha posto attenzione sui prodotti del territorio, s’inizia con il “ Filetto di Trota del Garda con crema di radici di prezzemolo ed agrumi, fiore di zucca, lavarello e capperi” una bellezza cromatica, una linea di delicatezza, una fragranza di freschezza in perfetta armonia di sapori, superlativo il ripieno del fiore di zucca, poi i pezzetti di arancia un invito a continuare. In abbinamento il “Sauvignon Teramara”, 2015, Vigneti delle Dolomiti, Igt, Pravis, profumo intenso, pesca, con nota di fresco che ricorda la macchia mediterranea.

Parlavamo di territorio “Cappellotti con borragine e ricotta di malga alle erbe, emulsione di tartufo nero del Monte Baldo”  con semplicità la sapienza dello chef  Sestito ne esalta i sapori, ricotta e tartufo sottile eleganza per il palato. Nel calice uno straordinario bianco il “Nosiola L’Ora” 2012, Vigneti delle Dolomiti, Igt, Pravis, vinificato in barrique di acacia, una bella aromaticità e una piacevole mineralità. Un vino che con gli anni può sorprendere molto.

C’è una bella atmosfera di convivialità, musica dal vivo, in sottofondo, con le note del piano, un servizio attento e cordiale, gli ospiti apprezzano, ma si rimane senza parole il “ Reale di vitella da latte stufata al Fratagranda, purea di sedano rapa e smacafam all’albicocca”, un piatto superlativo per la ricchezza dei sapori e nel contempo per la sua leggerezza, una perfetta amalgama con la riduzione di vino  Fratagranda, la vitella delicatissima, la purea e soprattutto la straordinaria verve dell’albicocca sono un continuo rilancio, un piatto fantastico per una emozione culinaria. In abbinamento, naturalmente, “Fratagranda”, 2011, Vigneti delle Dolomiti, Igt, Pravis, avvolgente con una bella persistenza.

E’ il momento del dolce  e  il “Croccante di pesche bianche e crema di vaniglia, zabaione freddo al Vino Santo” è puro piacere una creazione che ti accarezza con nuance di sapori. In abbinamento il Vino Santo “Arèle”, Pravis, un gran passito, delicato,  ha una splendida gradevolezza ma mai stucchevole.

Cucina e territorio nel segno della qualità, una naturale e felice combinazione per la promozione turistica, il Lido Palace, l’azienda Pravis e lo Chef Giuseppe Sestito ne sono stati  magnifici  interpreti. 
(   http://www.pravis.it   –  http://lido-palace.it/it/  )

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (13/06/2016)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini