Eccellente Risotto e Filetto al Borgo Antico

Eccellente Risotto e Filetto all’Amarone al ristorante Borgo Antico in Valpolicella a Villa Quaranta. Lo Chef Emanuele Selfi, rispecchia il fascino dell’armonia della Villa e del territorio, che incontriamo in ogni portata.
di Michele Luongo

Eccellente Risotto e Filetto al Borgo Antico Nella splendida oasi di Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & SPA, in Valpolicella ad Ospedaletto di Pescantina si elevano profumi d’arte culinaria è il ristorante Borgo Antico, un richiamo irresistibile per i buongustai.

Come una perla incastonata nella Villa del XVII secolo, con preziosi affreschi, il Ristorante Borgo Antico rilascia un suo fascino naturale, ad accogliere gli ospiti uno staff gentilissimo e preparato.

Sala raffinata con opere d’arte alle pareti e splendidi lampadari, tavoli con tovaglia e tovaglioli bianchi e di qualità, sedute in legno con tessuto di pregio, molto comode. Calice di benvenuto bollicine Prosecco Doc, Filo Dora, Tommasi Family Estates, vivace, fine, di piacevole beva.

La Carta Menù chiara ed elegante. Siamo in Valpolicella non possiamo non omaggiare il territorio, “Vinappeso”, culatello affinato all’Amarone, dolcezza e morbidezza e profumi per il palato. Nel calice “Rafaèl” Valpolicella Classico Superiore 2017, Tommasi, un rosso brillante, fresco e sapido invita a sorseggiare.

“Battuta di Manzo Garronese al Coltello, Crema di Fave, Croccante al Rosmarino e Dressing Mimosa”, nella semplicità la maestria dello chef che esalta i sapori naturali dell’eccellente materia prima. Portate che rilasciano una linea dello chef Emanuele Selvi, quella propensione al rispetto dei prodotti, alla ricerca della loro qualità, valorizzando il territorio, poi, con la sua arte le portate rilasciano piaceri gustativi.

Una meravigliosa conferma con il “Risotto all’Amarone Classico della Valpolicella”. Perfetta la cottura, elegante e gustoso, esemplare l’equilibrio, acidità e dolcezza, l’amarone corposo e vellutato, una magnifica interpretazione dello Chef Emanuele Selfi, complimenti, una portata che non si dimentica. Nel calice il Ripasso Valpolicella Classico Superiore DOC 2016 Tommasi, sentori di frutta rossa, speziato e di lunga persistenza.

In sala della piacevole musica in sottofondo, il servizio è perfetto, il personale veste in modo elegante indossa camicia e cravatta, e per la trasparenza porta etichetta con nome, si muove con assoluta sicurezza, è gentile, garbato, cambia le posate ad ogni piatto, con professionalità spiega le portate ed è pronto a soddisfare le richieste degli ospiti.

Da segnalare la Carta Vini del ristorante Borgo Antico con più 1300 etichette di qualità, premiata da Wine Spectator con il due calici del “Best of Award of Excellence 2020” per il settimo anno consecutivo.

“Filetto di Manzo sfumato al Vino Amarone con patatine rosolate”, fragranze e consistenze, un tributo del gusto, senza parole solo il lasciarsi deliziare ad ogni boccone.  Come non ci sono parole nel sorseggiare l’Amarone della Valpolicella Classico DOCG 2015 Tommasi, sentori di ciliegie mature e prugne, intenso corposo, vellutato, sorso dopo sorso un’avvolgente seduzione.

Per il dessert una gioiosa “Millefoglie con Crema Chantilly e Salsa al Cioccolato”, friabile leggerezza con cremosità della crema chantilly, esaltata dal calice di Recioto Fiorato Valpolicella classico DOCG 2016 Tommasi, morbido e pulito, ideale per concludere.

Una bella serata e una splendida cena al Ristorante Borgo Antico, dove la professionalità e la creatività dello Chef Emanuele Selfi, rispecchia il fascino dell’armonia della Villa e del territorio, cosa che incontriamo in ogni portata, una eccellente cucina che si fa ricordare e che ci invita a ritornare.

Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & SPA
Via Ospedaletto, 57 – 37026 Ospedaletto di Pescantina (Vr)
Tel +39 045 6767300 – http://www.villaquaranta.com/ristorante-borgo-antico-verona/

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (18/12/2020)

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini