IGP per Cantucci e Asparago

Dall’Unione europea è arrivato il via libera all’indicazione di origine protetta, i cantucci toscani e l’asparago di Cantello diventano Igp. Salgono a 278 le Dop e Igp italiane registrate. Tipicità della ricetta e territorialità dell’asparago.

Redazione

 

Igp-cantucci-toscani
Cantucci toscani

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea i Regolamenti di esecuzione con l’iscrizione dei Cantuccini Toscani/Cantucci Toscani e dell’Asparago di Cantello nel registro delle DOP e IGP.

Salgono così a 278 le Dop e Igp italiane registrate in ambito comunitario, consolidando il primato che il nostro Paese detiene da anni per i prodotti agroalimentari di qualità.

Tipicità della ricetta e territorialità dell’asparago.
La zona di produzione dei Cantuccini toscani/cantucci toscani comprende tutto il territorio della Regione Toscana, l’asparago di Cantello viene prodotto nel Comune lombardo di Cantello in provincia di Varese.

– Con il marchio Igp ai Cantucci toscani è riconosciuta la tipicità nella ricetta che vede come ingrediente caratterizzante le mandorle dolci intere in misura non inferiore al 20%. Nella ricetta anche il burro, il miele e le uova, secondo un preciso disciplinare di produzione

Le origini dei cantuccini, risalgono alla Toscana dei Medici. L’origine e la diffusione toscana non hanno impedito a questo biscotto di diventare in tempi più recenti un campione del Made in Italy, il terzo biscotto italiano più conosciuto al mondo. Le potenzialità in termini di vendite all’estero e in Italia, si spiega ancora, sono enormi.

Per l’asparago di Cantello nel riconoscimento l’Ue ha specificato nel dettaglio cosa definisce l’asparago di Cantello fin dal suo aspetto: “completamente bianco con punte leggermente rosate, non superiore ai 22 centimetri di lunghezza e dal sapore dolce, intenso, con un pizzico di amarezza”.  Inoltre sancisce che l’asparago, per rientrare nell’Igp, deve essere rigorosamente cresciuto nel territorio del Comune di Cantello e raccolto a mano”.

 

    Redazione
  (27/01/2016)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini