Ottima cucina al Jams Restaurant New York

3 votes
image_pdfimage_print

Jams Restaurant New York, chef Jonathan Waxman e il piacere del gusto è servito. Cucina a vista, e la freschezza del menù che segue la stagionalità dei prodotti.
di Michele Luongo 

Ottima cucina al Jams Restaurant New YorkNew York City, sulla 6th Avenue a pochi passi dal Central Park, il Jams Restaurant con il suo caratteristico ingresso a pareti di verdeggiante edera che fa da angolo all’ 1 Hotel Central Park.

Appena entrati ci sorprende la semplicità del locale, easy con una prima grande sala e con il classico lungo bancone american bar, mattoni e travi a vista, grande finestre dal soffitto fino a terra per una luce naturale, e tanto verde negli angoli della sala o che scende dalle travi, su ogni tavolo in legno, fiori freschi o piantine aromatiche, senza soluzione di continuità solo qualche panca per la seconda sala, più raccolta; il personale gentilissimo ci accompagna al tavolo.

La cucina è il regno dello chef Jonathan Waxman, già nominato “Best Chef in New York City” dalla James Beard Foundation. Jonathan Waxman, predilige la freschezza e la qualità della materia prima, non è un caso che il menù viene aggiornato mensilmente in base alla stagionalità dei prodotti.

Tavoli, senza tovaglia, di legno che fa da cornice al suo centro di un bel marmo variegato, su ognuno il lume acceso. Si stuzzica con dell’ottimo pane casereccio, caldo, di diverse tipologie, olive e noccioline speziate, tostate. Nel calice sorseggiamo un’ottima bollicina catalana, De Nit, 2017, Conca Del Riu Anoia, prodotto da Raventos i Blanc, Brut Rosato, da vigneti biodinamici, fresco e minerale, con piacevoli note agrumate.

Il personale è preparato ci spiega le portate. “Marinated baby artichokes”, un fondo cremoso di ricotta affumicata, germogli, carciofi grigliati, striscette di limone e olive di Castelvetrano, con una fetta di pane casereccio tostata, sapori ben distinti e piacevolezza al palato.

E il “Tuna Poke” cubetti di tonno crudo con Taro chips, una radice, più leggera della patata, e crema di avocado, soia e ravanello, un bell’insieme che esalta la qualità eccellente del tonno. Ottima portata.

Lo chef Jonathan Waxman ha particolare attenzione per gli ingredienti gli esalta con tecnica e creatività, come con la portata “Capricci”, la perfetta cottura della pasta, uno stupendo ragù di costine al vino rosso, il prezzemolo, il formaggio, il tutto in una gustosissima armonia, capace di conquistare il palato internazionale.

Cucina a vista, e lo staff, in sala, si muove con sicurezza e professionalità. E il gusto sembra essere proprio l’arma in più dello chef Waxman, né dimostrazione con “Jams Chicken Plate”, magnifica portata, pollo di assoluta qualità della Goffle Road Farm, ad ogni assaggio sembra sentire tutta la sua genuina bontà, poi, semplicemente perfetta la cottura, la croccantezza della pelle, la morbidezza e la consistenza della carne, salsa verde, e prezzemolo ed erbetta saltate, che sapore, che squisitezza, una portata eccellente. Il piacere del gusto è servito.

L’ottimo dessert “Macadamia e Coconut Tart”, crema di noce di cocco, macedonia di frutta esotica, è per un cambio di palato che chiama il caffè.

 

Jams Restaurant 
1414 6th Avenue, New York
Ny, 10019, United States – Tel. 212.703.2007
http://www.jamsrestaurant.nyc

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (25/07/2020)

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini