A Hotel , fiera bolzano, qualità e ospitalità

5 voti
image_pdfimage_print

A Fiera Bolzano, Hotel 2014, la qualità, l’attenzione per l’ospite e il valore della promozione, punti per ricostruire uno dei settore importante del turismo italiano.
di Michele Luongo

 

A Hotel qualità e ospitalità
Fiera Bolzano Hotel 2014

Bolzano – Il turismo traino dell’economia e settore politicamente penalizzato, ma, a volte, lo è anche da una non felice gestione e dalla poca attenzione alla valorizzazione del territorio. Per non parlare della mancanza di idee o addirittura di obsolete strutture che non soddisfano l’ ospite sempre più esigente.

Alla 38esima fiera “Hotel 2014”, di Bolzano, dal 20 al 23 ottobre, in esposizione tutti gli strumenti per gli operatori del settore, dalla gastronomia alle decorazioni, dagli interni alla comunicazione, dal costruire al rinnovare, dal management ai social media, dall’ambiente all’ospitalità, il messaggio è unico: “Ricostruire”, riprenderci l’ospitalità di cui una volta si era maestri. Oggi il cliente predilige uno stile tradizionale, un ambiente caldo, accogliente, cura dei dettagli e assoluta professionalità. Tutto il settore, infatti, è come un biglietto da visita, per ogni turista l’accoglienza è fondamentale e l’inizio del suo soggiorno, non soddisfarlo è come aver fatto del male a noi stessi e soprattutto non aver saputo investite.

A Hotel, convegni, incontri, focus, e il contatto diretto con gli operatori. In fiera si poteva toccare con mano dalla piccola utensileria alle vasche idromassaggio, da ogni arredo al piccolo dettaglio, senza tralasciare il settore alimentare, che oggi per la ristorazione assume sempre maggiore importanza.

Inoltre la fiera ha ospitato L’Associazione dei Panificatori dell’Alto Adige, che hanno deliziato i visitatori con pani e dolci caldi, e la Scuola Alberghiera Cesare Ritz di Merano che ha dedicato la propria presenza sul tema “ BioLogiaMenteRitz” informando e sensibilizzando il consumo alimentare di prodotti biologici. E lo stesso stand dell’HGV dell’Unione Albergatori e Pubblici Esercenti è divenuto punto d’incontro per gli operatori. Ed un particolare spazio si è ritagliato anche il mondo della pizza con il “Giro Pizza d’Europa” con “Professione Pizzaiolo” e con “La pizza non è solo rotonda”, veri e proprio seminari con i visitatori.

In fiera ho costatato e degustato l’eccellenza dei prodotti LOACHER di Bolzano, e i freschi e deliziosi drink di ortaggi della GRUNER GENESS di Bressanone, e la saporita mousse di mela della LENI’S di Laives, gustosissimi i dolci e il pane RESCH FRISCH di Innsbruck, sorprendente i formaggi affinati della DEGUST di Varna, e un sapore tradizionale dalle specialità gastronomiche surgelate di RISPO di Maddaloni, e il gusto di un caffè eccellente firmato CAROMA di Fiè allo Sciliar, prodotti che li lega un solo filo conduttore, qualità e professionalità.

Molto apprezzati i drink della RONER distilleria e le bollicine ROTARI Trendo Doc.

È evidente, in fiera non c’era operatore o visitatore che non abbia fatto uso di un table o di un smartphone, infatti, il web e tutte le sue risorse sono un potente volano di comunicazione di cui il settore alberghiero e della ristorazione non può fare a meno.

In contemporanea a Hotel, un importante evento collaterale dedicato al vino, l’11esima edizione di “Autochtona”, rassegna di vini autoctoni, una bellissima iniziativa che i visitatori apprezzano ogni anno di più.

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (24/10/2014)

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini