Terre Golose, Gourmandia, passeggiata di sapori

8 voti
image_pdfimage_print

Terre Golose, Gourmandia, tre giorni d’interessanti interventi, convegni avendo come centralità l’artigianalità, l’uomo, il prodotto. Marchesi: “Non si possono fare i fantasisti senza conoscere le fondamenta”.
di Michele Luongo

 

Gourmandia-terre-dolose-By-Luongo-15052016Le Terre Golose del Gastronauta. Gourmandia, è la tre giorni gastronomica ideata da Davide Paolini, tenutasi a Santa Lucia di Piave (Treviso), dove ha visto la partecipazione di una grande affluenza di pubblico, esperti del settore, che ha potuto apprezzare la qualità dei prodotti delle aziende italiane selezionate. Proprio un bellissimo evento in un bell’ambiente che invita al piacere, un incontro diretto con i produttori che raccontano con professionalità la caratteristica del frutto del proprio lavoro. Gourmandia, negli spazi dell’Ex Filanda, laboratori, approfondimenti, show cooking, convegni, incontri, che ha visto la partecipazione dei grandi nomi come: Gianluca Bisol, Gianfranco Vissani, Davide Oldani, Iginio Massari, Renato Bosco, Gualtiero Marchesi, un full immersion di alto livello nella gastronomia Made in Italy.

Interventi molti interessanti, Gianluca Bisol invita a tenere sotto controllo la qualità del prosecco “un prodotto così piacevole ed invitante” la cui domanda è in continua crescita. Iginio Massari ci racconta della storia della pasticceria e sottolinea l’importanza del sapere tramandare, cambiando con innovazione, ricordando che l’uomo nel tempo cambia. A riguardo dei giovani riferiva di fare attenzione poiché non è vero che non hanno voglia, anzi sono bravi e molto propositivi. Mentre Davide Oldani porta in cucina l’evoluzione del proprio vissuto.

Dalla tradizione a Piazzaiolo contemporaneo Renato Bosco allo show cooking, realizza una pizza con grano spezzato, macinato a pietra, usa prodotti del territorio e alla domanda se è la farina che fa una buona pizza. Rispondeva secco: “No, è questione di piazzaiolo”. Per le sue pizze Giovanni Santarpia, preferisce farine sottili e lievitazione di quarantanove ore. E infine il grande Gualtiero Marchesi ricorda, richiama, sottolinea: “In Italia la formazione è scarsa, mancano le tecniche di base. Dobbiamo ricordare che la cucina è scienza: non si possono fare i fantasisti senza conoscere le fondamenta e senza avere rispetto per la materia prima. Chef in francese significa capo, noi oggi abbiamo bisogno di cuochi”.

Le Terre Golose del Gastronauta. Gourmandia. Momenti che hanno conseguito grande successo, avvincenti non c’è che dire Davide Paolini ha ideato una bella e coinvolgente manifestazione ad iniziare dalla scelta dei produttori presenti a Gourmandia con una linea di eccellenze, come quelli della veneziana Cipriani Food: pasta, biscotti, salse, vino. Del formaggio PIAVE DOP dove è stata raccolta e promossa l’antica tradizione degli allevatori per un formaggio di facile digeribilità. I prosciutti Levi di San Daniele del Friuli, sapore unico, fragrante con un profumo lungo, quasi a sentire in bocca il territorio. O i prodotti di nicchia del salumificio Meggiolaro di Stra (VE), Salumi cotti: coscia, porchetta, roastebeef, cotechino, senza additivi e conservanti, prodotti di bella delicatezza. La Mortadella di Bologna, prodotta in modo artigianale proprio nel centro di Bologna dall’Artigianquality di Silvio Scapin, mortadelle dal gusto unico come unici a essere certificati Biologici. E gli straordinari Snack dolci e salati, taralli, chianchette, bruschette, friselle, dell’azienda Agricola del Sole di Corato (BA). Un profumo inconfondibile di basilico, e l’Azienda Ramella di Diano Marina (IM), produce un pesto straordinario. Che cosa dire degli intensi profumi calabresi, con l’azienda Librandi Food di Ciro Marina (Kr), un’esperienza sensoriale.

Una carica di energia green e un’eccellente bevanda per dissetarsi sono i prodotti Kiwiny di Giavera del Montello (TV). Eccellente l’Olio Extra Vergine Don Pasquale, monocultivar Itrana Colline Pontine DOP, dell’azienda agricola a conduzione familiare Cosmo Di RUSSO di Gaeta. Come i panettoni Fiasconaro di Castelbuono (PA). E il profumo specifico del tartufo vere prelibatezze, i prodotti GiulianoTartufi, Pietralunga (PG).

Quasi una sorpresa, l’eccellente olio di semi d’uva, delicatissimo, antiossidante, olio del benessere dell’azienda Piave di Treviso. E per concludere non potevamo farlo che con la Cioccolaterie Bardini di Piacenza, tradizione e innovazione uno spettacolo per il piacere del gusto, v’invito a gustare le praline di fave di cacao della Colombia: pura prelibatezza.

Gourmandia, Le Terre Golose del Gastronauta, una prima edizione quella che si è tenuta a Santa Lucia di Piave (Treviso), nei giorni 14-15 e 16 maggio, e ha grande potenzialità di crescita, un percorso gastronomico unico quello della qualità, una passeggiata dei sapori con artigiani che tramandano attraverso i loro prodotti, la passione, la bellezza della cultura territoriale della nostra meravigliosa Penisola.

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (24/05/2016)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini