Baccalà e vino

3 votes
image_pdfimage_print

Bacco e Baccalà:  100 etichette alla corte di sua maestà. Banchi d’assaggio in abbinamenti con il Baccalà alla Vicentina. Iniziativa di Pro Sandrigo e Ais Veneto. Vespaiolo, Durello e Tai Rosso, ma Franciacorta, Trento DOC, Prosecco Superiore, vini del Collio, dei Colli Euganei, dell’Oltrepò Pavese e molti altri.
Redazione

 

Baccalallavicentina-vini
Baccalà e vino

Sandrigo (VI) -Si chiama Bacco e Baccalà – Wine Expericence Inside il nuovo appuntamento per gli appassionati di vino e buon cibo. Si terrà a Sandrigo (Vicenza) Domenica 20 settembre nell’ambito della 28esima edizione della Festa del Baccalà alla Vicentina, su iniziativa della Pro Sandrigo e di Ais Veneto.
Oltre 100 le etichette in degustazione con la formula del banco d’assaggio che vedrà la presenza diretta di molti produttori che proporranno bollicine, vini bianchi e rossi di varie zone d’Italia selezionati per l’abbinamento con il celebre piatto della tradizione vicentina.
Non mancheranno i vini del territorio che tradizionalmente accompagnano il Baccalà, come Vespaiolo, Durello e Tai Rosso, ma ci sarà modo di provare nuovi abbinamenti selezionati dai Sommelier Ais con Franciacorta, Trento DOC, Prosecco Superiore, vini del Collio, dei Colli Euganei, dell’Oltrepò Pavese e molti altri.
Previste due degustazioni guidate, prenotabili all’ingresso del salone: Pizza al Bacalà abbinata ad una Birra Pils e Carpaccio di Merluzzo abbinato ad un Té mono origine.

Particolarmente suggestiva la cornice nella quale si svolgerà l’evento: la barchessa e le sale affrescate di Villa Sesso Schiavo, dimora cinquecentesca a pochi metri dal centro storico di Sandrigo. E proprio nella piazza di Sandrigo negli stessi giorni (dal 18 al 28 settembre) si celebra la Festa del Bacalà alla Vicentina con un ricco programma di intrattenimento e stand gastronomici nei quali gustare Bigoli al Torcio con il Bacalà, Gnocchi di Posina e il risotto al Bacalà, avanotti fritti,  bacalà mantecato e naturalmente il tradizionale piatto di Bacalà e Polenta.

La Confraternita del Bacalà
Si fonda nel 1987 a Sandrigo (Vicenza) su iniziativa dell’avvocato Michele Benetazzo per difendere la buona cucina locale. In questi anni la confraternita ha sollecitato lo studio e l’indagine per stabilire una ricetta codificata,  ha coinvolto esperti per creare gli opportuni abbinamenti circa il vino o gli altri prodotti tipici più idonei ad accompagnare il piatto, ha instaurato rapporti con altre Confraternite italiane e promosso le “Giornate Italo-Norvegesi” a Sandrigo.
Il Bacalà alla Vicentina è riconosciuto fra i cinque alimenti della tradizione italiana nel circuito EuroFIR, finanziato dall’Unione Europea nel 2009.

Bacco e Baccalà è aperto dalle ore 14.30 alle 20. Il ticket di ingresso, al costo di 10 Euro comprensivo di calice, dà diritto a degustazioni illimitate dei vini e 5 assaggi gastronomici di bacalà, formaggi e pasticceria.
Villa Sesso Schiavo – Via San Lorenzo 7, Sandrigo (Vicenza)

 

    Redazione
 (03/08/2015)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini